Pagine

lunedì 19 novembre 2007

Pizza dei due Mondi...

Ieri sera avevo a disposizione un bel "Fladenbrot", una versione più "grassoccia" della piadina romagnola il cui sapore, alquanto neutrale ma arricchito dall'aroma dei semi di sesamo neri, si presta alle preparazioni più disparate.

Allora mi sono inventata la "pizza dei due mondi". Mo, perchè dei due mondi? Perchè la base era appunto questo pane tipico delle regioni arabe (qui la percentuale di turchi è molto alta), ma il "companatico", l'era tutto mio.

Ho tagliato il Fladenbrot a metà, dopodiché ci ho spalmato sopra del pesto alla rucola che avevo preparato nel seguente modo:

Col frullatore a immersione, ho sminuzzato circa 150 gr. di rucola. Ho aggiunto una manciata di pinoli, qualche noce macadam, 1 spicchio d'aglio, una grattata di parmigiano, una di pepe e poco sale. Ho amalgamato il tutto con dell'olio evo e, in finale, ho aggiunto il succo di mezzo limone (adoro intrugliare!).

Dicevo, ho spalmato il pesto, dopodiché ho aggiunto dei pomodori ciliegini tagliati a metà ed una dadolata di mozzarella.

Ho messo le "pizze" in forno caldo a 200° per circa 15 minuti.

Una volta sfornate, ho versato dell'olio buono e le ho pappate alla grande.

Unico "neo": avevo dimenticato che Fantozzi all'epoca fece scuola coi famosi pomodorini freddi fuori ma palle di lava fusa dentro...

Di piú non aggiungo.

12 commenti:

stelladisale ha detto...

ma che bella sta focaccetta turca, mai visto il sesamo nero,
ciao! :-)

Viviana ha detto...

ah ah ah ah aha h ah ah ah i pomodorini ripieni di lavaaaaaaa.. la lingua da arrotolare a hah ah ah h mi fai trooppo ridere e mi fai anche troppo venire l'acuolina con quella pizza soffice e croccantina uhmmmmmmm

Mimmi ha detto...

Buongiorno Stella, qui col fatto che è pieno di tutte le nazionalità, posso trovare di tutto. Il sesamo nero lo puoi trovare forse in erboristeria o in qualche negozio di alimenti orientali.
Buona giornata! Mik

Ciao Vivi, non puoi capire che srotolate di lingua sul tavolo con conseguente nuvola di fumo dalla bocca... ;-O
Baci! Mik

Cuocapercaso ha detto...

Ehehehe mannaggia...anche io vengo assalita da questi attacchi di fame ustionante!! soprattutto la sera, quando mangerei un bel bue! eheheh
non conoscevo questa "fladenbrot", interessante! e cmq l'abbinamento con il pesto di rucola lo usero' alla prossima pizzata, mi piace!
besos Mik!

Grazia

Alex e Mari ha detto...

Ahh, i Fladenbrote mi ricordano i mesi di preparazione agli esami di laurea: li tagliavo a metà, bagnavo la superficie e li facevo abbrustolire in forno. E poi ne facevamo delle mega bruschettone che mangiavamo mentre studiavamo!! Ancora meglio quest'idea della pizza!
Ciao, Alex

marinella ha detto...

Bella l'idea di usare il pane arabo come base per una speedy pizza, non ho mai messo il pesto di rucola sulla pizza, ma ci proverò sicuramente, lo faccio anch'io come te, senza le noci macadamia, perchè quelle quando le trovo me le mangio così! mi è capitato di usare gli anacardi invece (cashew nuts) e non metto il limone, ma magari ci provo prossimamente per vedere come viene.
Ciao e grazie per gli auguri.

Imma ha detto...

mi piace mi piace mi piace!!!! un'altra ricetta da tener presente!!!

cocozza ha detto...

Ma che favola di pizza che hai fatto poi quel pane deve essere buonissimo io credo di aver mangiato il kebab con quel pane(in Germania) ho provato anche a farlo ma proprio non ci sono riuscita,domani credo di metterlo sul mio blog ma ho tanta voglia di farli buoni come quelli che erano croccanti fuori e morbidissimi dentro.
ciaooo cocozza

Mirtilla ha detto...

buonissime!!!
e io di pizza ne mangio...mirtill@
http:/angolocottura.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Io ho scoperto oggi il sesamo nero...
Complimenti, bellissimo blog.
Aracoco
http://dolcienonsolo.myblog.it/

Anonimo ha detto...

Sono un bloggernauta e colgo l occasione per farti gli auguri di Natale Mimmi. Bello il tuo blog, mi ha colpito ancora di piu una foto che raffigurava un paesaggio di montagna con una strada in mezzo al bosco che avevo visto alcuni mesi fa.
Di nuovo i miei migliori auguri di Natale.

Mimmi ha detto...

Ciao Anonimo,
grazie per la visita e per i complimenti. non credo di aver capito a quale foto ti riferisci: forse è tra quelle del Canada?
Buona giornata!
Mik