Pagine

martedì 5 gennaio 2010

Indivia Belga gratinata

Natale é passato, l'anno nuovo é giá cominciato da qualche giorno ed i danni che le Feste mi hanno arrecato (nel senso molto fisico della parola), ancora non riesco a quantificarli.

Io e la mia bilancia, in questi giorni abbiamo dei problemi di "intolleranza". Per spiegarla meglio, non appena provo ad avvicinarmi, ottengo lo stesso effetto che si ha quando si cerca di fare attaccare due calamite aventi lo stesso polo...

Si dice che il freddo aiuti a bruciare le calorie. O io sono freddo-repellente (anche se ho naso, mani e piedi fuori uso), o le mie calorie in eccesso vogliono rimanere vicine vicine tra di loro per non disperdersi.

Di fare la dieta in questo momento non ci penso proprio, per cui cerco di sfruttare il forno il piú possibile unendo l'utile al dilettevole.

Ne ho approfittato per preparare l'indivia belga in modo alternativo (e calorico, ma tant'é) rispetto alla fredda insalata.

É abbastanza veloce e servono:
  • 4 cespi (si dice cosí?) di Indivia Belga
  • 150 gr. di Bacon a dadini
  • 1 cucchiaio di Farina
  • 1 noce di Burro
  • 1/2 L ca. di Brodo
  • Noce Moscata
  • Parmigiano (a gogó)
  • Sale e Pepe
In un tegame, rosolare il burro con la farina.

Aggiungere i dadini di bacon precedentemente indorati ed il brodo.

Mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi e lasciare addensare. Insaporire con la noce moscata, il parmigiano, il sale (occhio al bacon che é salato di suo!) ed il pepe.

Lavare l'indivia belga, tagliarla a metá e rosolarla con poco burro in una padella.

Adagiarla in una pirofila da forno ed irrorarla con la pseudo-besciamella. Spolverarla con altro parmigiano e metterla in forno caldo a 200° per 10 minuti.

La dieta fa parte dei buoni propositi del 2010 (che tradotto significa: ho un anno di tempo per cominciare)





8 commenti:

iana ha detto...

mamma mia, io alla bilancia non mi sono ancora avvicinata e neanche oso farlo! Splendida questa indivia, io l'adoro e penso che così sia irresistibile!

Mimmi ha detto...

@ iana: é andata giú che é una musica :-)
Buon anno e a presto!!

colombina ha detto...

ma che buona... mia mamma mi cucina sempre l'indivia, ma così mi sembra davvero stuzzicante, brava!!!

Mimmi ha detto...

@ colombina: é una versione un po' "zozza", ma col freddo si perdona tutto :-)
Una curiositá: ma i miei commenti sul tuo blog, ti arrivano? Io sono straconvinta di averne scritto uno, ma é sparito...
Che siano i primi segni dell'Alzheimer?!?

fantasie ha detto...

Mimmi cara, la tua intolleranza allora è molto blanda... perché io non riesco nemmeno a guardarla da lontano che mi viene l'orticaria, quasi quasi rasento lo shock anafilattico! Per i buoni propositi per il 2010 per me significherebbe che ho ancora un anno per pensarci (e non per farlo...) e poi che ce ne resta di questa grama e trista vita?
Baci
Stefania
P.s. Ma la belga si addolcisce un po' in questa preparazione? perché il sapore amarognolo (neanche a dirlo) non mi piace!

Caty ha detto...

ricetta davvero stupenda ,anche perchè l'invidia così gratinata è pura goduria !La mia bilancia mia ha annunciato quasi 2 chili in più ...da aggiungere a quelli che dovevo già perdere ma ci rifaremo!

Mimmi ha detto...

@ fantasie: Non fa una piega!! ;-)
Per quanto riguarda il gusto amarognolo, credo che possa evitarlo se scegli dei cespi piccoli (nemmeno io amo molto il gusto amaro, ma non ricordo di averlo sentito in modo marcato)

@ Caty: quanto mi hai fatto ridere con la storia dell'invidia gratinata: ho pensato alle streghe al rogo :-D
Ho capito comunque cosa intendevi

Un bacio a voi e buona giornata!!

Saveurs et Gourmandises ha detto...

J'espère que tout ira bien pour toi.
J'aime beaucoup les gratins d'endives.
A bientôt.