Pagine

domenica 31 gennaio 2010

Zuppa di Mais e Gamberi

Bello l'inverno, bei colori, belle passeggiate nei boschi innevati, bel freddo.

Bel freddo?!? Io odio il freddo, odio i kili di cappotti, giacche, giacconi, maglie e sciarpe che mi devo portare addosso per non congelare. Io che ho le mani gelate perfino ad agosto, non vivo il freddo invernale proprio serenamente.

Ecco lí che allora le zuppe calde sono una presenza quasi costante sulla nostra tavola.

L'ennesino libro di cucina etnica e l'ennesimo viaggio virtuale verso mondi lontani, mi hanno portato fino nella lontana Cina.

Per realizzare questa zuppa, occorrono:
  • 1,5 l scarso di Brodo
  • 1 barattolo di Mais in scatola (300 gr. ca)
  • 1 pezzo di Radice di Zenzero fresca di ca. 2 cm.
  • 1 pugno di Funghi Shiitake tagliati a fette (se secchi, fatti rinvenire qualche minuto in acqua bollente)
  • 1 cucchiaio di Vino di Riso (in mancanza, lo sherry lo puó sostituire)
  • 1 cucchiaio di Salsa di Soia
  • 1 cucchiaino di Zucchero
  • Sale e Pepe
  • 1 cucchiaio di Maizena
  • 200 gr. di Gamberi prelessati
  • 1 Uovo
  • 1 cucchiaio di Olio di Sesamo
  • 3 Cipollotti
Si porta il brodo ad ebollizione e si aggiunge il mais, continuando la cottura per 5 minuti circa.
 
Aggiungere lo zenzero precedentemente sbucciato e sminuzzato, i funghi, il vino di riso (o lo sherry), la salsa di soia, lo zucchero ed aggiustare col sale ed il pepe.

Diluire la maizena con un goccio di acqua, aggiungerla alla minestra e lasciare cuocere qualche minuto, dopodiché aggiungere i gamberi.

Sbattere brevemente l'uovo in un piatto, aggiungendo l'olio di sesamo.

Versare a filo l'uovo nella zuppa, mescolando con una forchetta affinché si formino tanti "fiocchi".

Servire, non prima peró di aver aggiunto i cipollotti tagliati ad anelli.

Preparazione faffú e cuore riscaldato (ma anche le mani hanno ringraziato sentitamente)

7 commenti:

Federica ha detto...

questa si che me la papperei tutta!

iana ha detto...

Hai ragione, anch'io odio giacche e giacconi che ti senti impossibilitata a muoverti... con questa zuppetta sono sicura che ci s conforta in un attimo!

fantasie ha detto...

Che bontà questa zuppetta, perché non partecipi alla raccolta di Ale di TImo e maggiorana? Qui il link: http://timoemaggiorana.blogspot.com/2010/01/minestre-zuppe-vellutate-tutto-cio-che.html
Baci

Cuocopersonale ha detto...

Deve essere buonissima questa zuppa :-)

Saretta ha detto...

Io detesto l'inverno ed il freddo, non passa più quest'anno!!!Sono stufa di agghindarmi come la befana;la vestizione e la svestizione è una palla...
Lì in tedeschia penso sia peggio..Beh, una zuppetta fumante e succulenta come questa potrebbe farmi dimenticare il freddo :)
Ma il vino di riso che è?!
Bacione

Micaela ha detto...

anch'io odio l'inverno!!! mannaggia!!! prima o poi passerà!!! buonissima questa zuppetta!!! un bacione

Mimmi ha detto...

@ Federica: e te credo!!

@ iana: aiuta, aiuta :-)

@ fantasie: gli dó un'occhiata. Chissá... Grazie per la dritta :-)

@ Cuocopersonale: provala e poi dimmi :-)

@ Saretta: il freddo tedesco fortunatamente é piú secco di quello italiano (almeno di quello romano), per cui si sente meno. Il dramma sono comunque gli abiti invernali che non sopporto, grrrrrrrrr. Il vino di riso lo trovi nei negozi di prodotti orientali. Il gusto é simile a quello dello sherry

@ Micaela: credo che sarebbe oa di vedere qualche gemma sbocciare...

Grazie a voi tutti per la visita e a presto!!