Pagine

sabato 31 ottobre 2009

Torta alle Pere

Io bloggo, gugolo, leggo, cerco e qualche volta trovo pure.

Cercavo a questo proposito, giá da qualche tempo, una torta alle mele di quelle stile "della mia mamma" e per questo avevo acceso i motori (di ricerca) e cominciato a navigare.

Beh, cerca che ti ricerca, alla fine sono incappata nel blog di Gustosa...Mente e lí sono stata fulminata da lei, la torta alle mele stile "della mia mamma"!!

Leggendo il suo post, sono stata indirizzata ad un altro blog (avevo un po' l'impressione di stare in un ufficio pubblico e di rimbalzare da una parte all'altra. Sicuramente qui mi sono divertita molto di piú!!), il Cavoletto di Bruxelles ed allora ho capito il perché quella torta mi avesse acchiappato al primo sguardo: la ricetta era stata tratta da un giornale del 1956!!

Io sono nata qualche (piú qualcosina, abbondiamo su!) anno dopo, ma ricette come queste mi hanno portato di botto indietro nel tempo e suscitato i ricordi dell'infanzia ove mia madre spesso preparava torte come queste (o il suo mitico ciambellone che non sono mai riuscita ad eguagliare) per la merenda delle 5 (ci potevo rimettere l'ora!).

Volevo prepararla pure io ed in effetti giá avevo fatto la conta degli ingredienti necessari.

Appena arrivata all'ingrediente clou (le mele), ho purtroppo constatato che c'era un gruppetto di pere che cominciava a ballare la macarena (che tradotto, significa che dovevo toglierle di mezzo e alla svelta!)

Io la ricetta ormai l'ho bella che salvata. La torta che ho fatto io, invece, l'ho stravolta un po'.

Gli ingredienti riportati, sono quelli copiati pari pari. Quelle scritto in verde (su sfondo nero, che pretendi?!?), sono le modifiche che ho apportato.

Ho usato:

  • 2 Uova
  • 150 gr. di Zucchero
  • 180 gr. di Farina
  • 7 cl di Latte
  • Buccia di 1/2 Limone
  • 1 cucchiaino di Lievito per Dolci
  • Granella caramellata di Nocciole
  • 4 Mele (3 Pere molto molto, alcune troppo mature)
  • 25 gr. di Burro (io... ho dimenticato di aggiungerlo)

Nella planetaria, ho mescolato le uova con lo zucchero per 10 minuti circa. Ho aggiunto poi la farina, il latte, la buccia di limone ed il lievito.

Nella planetaria, ho mescolato le uova con lo zucchero per 10 minuti circa. Ho aggiunto poi la farina, il latte, la buccia di limone ed il lievito.

Ho amalgamato il tutto, dopodiché ho aggiunto la granella di nocciole e le pere (sia quelle che sono riuscita a tagliare a dadi, sia la purea di quelle che mi si sono "squacquarate nel tentativo di tagliarle).

Con una spatola ho amalgamato delicatamente l'impasto e versato il tutto in uno stampo da plum-cake.

Ho cotto in forno a 170° per un'ora scarsa (fa fede la prova stecchino) e lasciato poi raffreddare su una gratella, dopo averla sfornata.

Devo dire che, dato l'alto tasso di umiditá delle pere, il dolce non ha risentito della mancanza del burro (la prossima volta comunque proveró a farla con e vedró la differenza).

Con una tazza di the fumante, ci sta che é una bellezza!


7 commenti:

marsettina ha detto...

adoro le torte di mele!

fantasie ha detto...

Ecco come trasformare una ricetta tradizionale in una completamente nuova... brava Mimmi!
Stefania

Saretta ha detto...

Io adoro proprio queste torte che sanno di casa, di genuino di mamma...brava , hai fatto una torta favolosa!
Bacione

Federica ha detto...

ammazza che buona!!! mmmm....per domani mattina ne trovo????

Mimmi ha detto...

@ marsettina: anche io, sebbene ne abbia poi fatto una di pere :-)

@ fantasie: come si dice? Necessitá fa virtú...

@ Saretta: é vero, ci sono delle torte moderne che sembra vogliano cercare la luna nel pozzo. Belle sí, ma troppo complicate e colorate

@ Federica: Sí, se arrivi presto peró :-)

Buona serata a voi e grazie per la visita!!
Ah, mo vi tocca il meme (ah, ah, ah!!!)

Mariù ha detto...

Spettacolo!

Mimmi ha detto...

@ Mariú: Cioppo bbuona sei!