Pagine

lunedì 7 dicembre 2009

Sono cavoli amari? No, Cavoli Rossi alle Arance e Mirtilli Rossi

Io sono pigra, ma pigra pigra pigra. Quanto pigra? Come un'otaria spiaggiata (magari un po' piú magrolina).

Perché questo esordio? Perché qualche giorno fa postai la ricetta "faffú" dei cavoli alle mele rosse, andando quasi fiera del fatto che avessi realizzato questo piatto con la pentola a pressione evitando il passaggio della marinatura di 24 ore.

Beh, avendo questa volta rispettato le regole, devo ammettere che il risultato finale é stato decisamente diverso da quello precedente (mi sono quindi ampiamente bacchettata le dita col righello).

La versione di oggi é con le arance e marmellata di mirtilli rossi e, malgrado le apparenze, non li ho mangiati per colazione.

Ho usato:
  • 600 gr. di Cavoli Rossi
  • 20 cucchiai ca. di Succo d'Arancia
  • 20 cucchiai ca. di Vino Rosso
  • 4 cucchiai di Miele
  • 4 cucchiai di Marmellata di Mirtilli Rossi
  • 4 cucchiai di Aceto di Vino Rosso
  • qualche Bacca di Ginepro
  • 2-3 fogli di Alloro
  • 3 Arance
  • 1 Cipolla
  • Olio evo o Burro
  • Sale e Pepe
Tagliare i cavoli a striscioline (ho scoperto, a proposito, di aver vinto il poco ambito "Scemo d'oro". Perché? Perché l'altra volta mi sono fatta venire le mani viola a furia di usare la mandolina. Parlando con un'amica e raccontandole l'accaduto, mi ha ricordato che io ho anche la mandolina elettrica. Il resto non lo aggiungo per decenza...).

Aggiungere il miele, la marmellata, il succo d'arancia, il vino, l'aceto, un pizzico di sale e lasciare marinare tutta la notte.

Pelare le arance a vivo e, insieme alle cipolle tagliate a dadini, stufarle a fuoco basso in un tegame con poco olio.

Aggiungere i cavoli con tutta la marinata, le bacche di ginepro (io le ho pestate, come di consueto, nel mortaio), le foglie d'alloro e portare a cottura a fuoco dolce.

Come legante, si possono usare alcuni chicchi di riso Vialone: evita al liquido di diventare troppo "colloso".

Una volta che i cavoli avranno raggiunto la morbidezza desiderata, aggiustare di sale, pepe e, al gusto, di eventuale altra marmellata di mirtilli.

Cosa direbbe ora Gerry Scotti? "Signori.....!!!"




16 commenti:

iana ha detto...

Ma che buoni! Mi piacciono un sacco e mi fanno tanto germania ;)

Mimmi ha detto...

@ iana: tu l'hai detto (e ci hai preso in pieno!)!!!

manu e silvia ha detto...

Ma che idea particolare! ma alla fien sis entiva la marmellata oppure il cavolo??ci hai proprio incuriosito!
un bacione

Mimmi ha detto...

@ Manu & Silvia: la marmellata si amalgama bene con le arance e tutti gli altri ingredienti, per cui viene fuori un piatto agrodolce con retrogusto amaro (per via del vino e del ginepro). Vi ho confuso ulteriormente le idee?

Betty ha detto...

ma dai.. che particolare che è questa ricetta!!!
brava brava, baciii e buona settimana.

Mimmi ha detto...

@ Betty: qui in Germanolandia é molto diffuso il cavolo rosso. Quasi come le patate. Per questo lo presentano in tutte le salse :-)

fantasie ha detto...

Questi sapori agrodolci sono i miei preferiti in assoluto!!! Certo c'è la marinatura notturna (ma tanto fanno tutto da soli, no?) ma poi mi sembra abbastanza semplice anche senza pentola a pressione... e se il gusto ci guadagna....!
E brava per per l'elettrodomestico elettrico dimenticato... anche io faccio di queste cose... ma non lo diciamo troppo in giro!
BAci cara,
Stefania

Milla ha detto...

Adoro il cavolo rosso, così non l'ho mai mangiato, ma non mancherò di provarlo!grazie per la ricetta, a presto

Mimmi ha detto...

@ Stefania: Io non l'ho detto per decenza, ma me li sono dimenticati per quasi 24 ore. Ma con una testa come la mia, pensi che potrei mai alimentare una pasta madre o fare un panettone?

@ Milla: grazie a te per essere passata!!

lemarche ha detto...

Musa ispiratrice! ... ho appena terminato un piatto con fettine di arista ginepro ed arancia!

Mammazan ha detto...

Quanto mi è piaciuta la visione dell'otaria...magrolina.... spiaggiata!!!!
Se veramente simpatica e spassosa per non parlare della bella ricetta..ma te studi di notte???
Un bacione..

enza ha detto...

mimmi hai niente in contrario se prima li assaggio li in teteskia e poi li riproduco? bieca scusa per cominciare prima o poi il tuor blogger tetesko. :D
adessso vado a recuperare il tempo perduto con i post precedenti che ho visto anche che possono far da pendant all'anatra

enza ha detto...

porcaccia miseria, il ,lievito madreeeeee sarà una settimana che non lo rinfresco, si sarà suicidato? grazie per avermelo ricordato

Gunther ha detto...

è una ricetta che mi piace molto mi pèiace l'abbianmento cavoli rossi arancia e mirtilli rossi

Saretta ha detto...

Signori ch meraviglia!!!Mi metto all'opera mia cara, ste tedeschiate mi piacciono da matti!
bacione

Mimmi ha detto...

@ lemarche: grazie per la visita! Avrei voluto ricambiare volentierei, ma qualcosa nel tuo link non funziona correttamente :-(

@ Mammazan: Magari me le studiassi la notte: avrei l'attenuante della preterintenzionalitá. No, purtroppo 'ste freddure mi vengono di botto...

@ enza: sono contenta che sia passata a trovarmi! Notizie dal lievito madre?

Gunther: se e quando avrai un po' di tempo, prova questa "long version" della ricetta, poi dimmi che ne pensi :-)

@ Saretta: devo dire che 'sti poveri tedeschi, se evitano di usare i grassi "tosti" (panna da tutte le parti, strutti vari e chi piú ne ha piú ne metta), non mangiano poi cosí male. diciamo che... se po' fa', se po' fa'